VAL DI RABBI CON BAMBINI: PONTI SOSPESI E SEGHERIE

VAL DI RABBI CON BAMBINI: PONTI SOSPESI E SEGHERIE

Oggi vi portiamo alla scoperta della Val di Rabbi con bambini. A parlarvi di questa valle che sorge accanto alla più gettonata Val di Sole è Hilary Stella, lei e la sua famiglia sono una continua dose di natura sul loro profilo Instagram @con.quel.nome.da.straniera, amo seguirli e vedere le loro foto piene di vegetazione e amore.

VAL DI RABBI CON BAMBINI

La Val di Rabbi, anche se così poco conosciuta rispetto alle altre valli del Trentino, ha tantissimo da offrire soprattutto per le famiglie con bambini.

val di rabbi con bambini

Questa valle è immersa nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, la definirei un inno alla tranquillità, alla natura incontaminata.

E il modo migliore per immergersi in tutto questo? Camminare. Ci sono sentieri adatti a tutti i tipi di camminatori. Noi ci siamo orientati su quelli più semplici. Abbiamo un bambino, Valentino, che ha 4 anni. Quindi abbiamo cercato quelli alla sua portata. Tranquilli rimarrete soddisfatti anche voi genitori.

SENTIERO PER IL PONTE SOSPESO

La prima idea di cui vi vogliamo parlare per scoprire la Val di Rabbi con bambini è il sentiero per il ponte sospeso. Dal parcheggio al Plan, in località Rabbi Fonti, si prosegue a piedi verso l’Area di Sosta al Plan. Da qui si segue il sentiero, direzione Cascate del Ragaiolo, attraversando distese verdi fino a scorgere in lontananza l’affascinante ponte sospeso.

val di rabbi con bambini

Si sale lungo il tortuoso, ma piacevole, sentiero fino all’imbocco del ponte sospeso che attraversa la cascata del Ragaiolo. Camminare per più di 100 m sospesi nel vuoto ad un altezza di 57 m di fronte ad uno spettacolo naturale unico lascia senza parole grandi e piccini.

Noi, poi, abbiamo proseguito nei boschi verso la Malga Fratte per gustarci i piatti della cucina trentina e riposarci in mezzo ai campi con qualche mucca al pascolo nei dintorni. 

PERCORSO DELLE SEGHERIE 

La seconda idea che vi proponiamo per scoprire la Val di Rabbi con bambini è il percorso delle segherie. Si passa accanto a due vere segherie a ruota idraulica. Questo percorso è di livello facile ad anello, di lunghezza pari a circa 4 km. Il punto di partenza è la segheria dei Braghje a Rabbi Fonti, da qui si costeggia il torrente Rabbies.

Dopo aver superato il parcheggio del Plan si prosegue lungo una via sterrata fino alla seconda segheria: la segheria dei Begoi. Se le gambe ve lo consentono potete poi seguire le indicazioni per il ponte sospeso, altrimenti si torna indietro sempre in mezzo ai boschi e si chiude l’anello.

val di rabbi con bambini

Per riposarsi dopo una passeggiata non c’è niente di meglio che fermarsi ai parchi gioco. Uno su tutti quello che si trova a San Bernardo, proprio accanto al percorso Kneipp da fare a piedi nudi per rilassarsi, si alterna la camminata nell’acqua bassa, gelata, a soste su sassi neri che si scaldano al sole. Lungo il percorso sono a disposizione delle chaises longues dove ci si può scaldare e rilassare al sole e dissetarsi con acqua di montagna.

Qui ci si può arrampicare su un orso di legno o, magia delle magie, attraversare il laghetto con la zattera e sentirsi capitani per un momento

Ci sono tanti altri percorsi da fare a piedi, altre malghe a cui ristorarsi, ma il tempo scarseggiava. Vorrà dire che ci torneremo e chissà, magari la prossima volta con una mountain bike.

Noi non vediamo l'ora di sentire il proseguo del racconto di Hilary Stella e la sua famiglia in Val di Rabbi, e perchè no anche in sella ad una mountain bike.

Vi potrebbe interessare l'articolo scritto da me su come preparare la valigia per la montagna oppure scoprire 4 attività da fare in Valle Aurina con bambini.

Se volete scoprire dove siamo oggi venite su @metaperquattro

2 comments on “VAL DI RABBI CON BAMBINI: PONTI SOSPESI E SEGHERIE”

    1. Grazie a te, io sono felicissima quando c'è chi, come te, decide di raccontare i propri viaggi attraverso il nostro blog. E' davvero un piacere per me, per noi. Un abbraccio e aspettiamo il proseguo del racconto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social:

© 2020 Metaperquattro C.F. CVNMRA87D46I462Q | Tutti i diritti riservati | Privacy |  Cookies | website by  Luisafassino

closetwitter-squarefacebook-squarepinterest-squareinstagram