Un tesoro nascosto in provincia di Modena: la Riserva delle Salse di Nirano

Un tesoro nascosto in provincia di Modena: la Riserva delle Salse di Nirano

Oggi vi parlo delle Salse di Nirano, una riserva naturale che si trova non lontano da casa nostra e che a volte diamo per scontata perchè noi di META la conosciamo benissimo. E' giunto il momento di parlarvene per tanti motivi. Il primo motivo è che le Salse di Nirano sono un fenomeno unico in Italia, un fenomeno geologico di rilevanza internazionale.

Cosa sono le Salse di Nirano

Le salse sono dei fenomeni geologici di vulcanismo secondario nel quale si mescolano più sostanze (fango, acqua salata, gas idrocarburi) che fuoriescono dal terreno ad una temperatura vicina a quella ambiente. Il gas esce sospingendo e trascinando verso l'alto le acque sotterranee salate legate al deposito gassoso. Il fango rimane nei pressi della bocca di fuoriuscita dando vita poco a poco ad alti coni (che prendono il nome di crateri) di fango conosciuti proprio come vulcani di fango.

riserva delle salse di nirano

Il paesaggio che vedrete sembra lunare, una distesa di “lava” grigia che ricopre le aree che circondano i vulcani stessi. Vedrete l'argilla morbida e setosa nella sua fase fluida, accartocciata su se stessa come terra arida del deserto con profonde crepe quando si secca.

Come arrivare alle Salse si Nirano

Le Salse di Nirano si trovano a Fiorano Modenese, un comune di circa 17.000 abitanti in provincia di Modena. Se arrivate in auto, una volta lasciata l’A14 al casello di Modena Sud, si prosegue per circa 25 km sulla viabilità secondaria seguendo e superando Maranello, fino a Spezzano, dove si imbocca la via Nirano, che sale verso la collina costeggiando il torrente Fossa. Arrivati a Torre delle Oche si devia a destra per via delle Salse. Troverete indicazioni turistiche che segnalano l'area protetta sia a Spezzano sia al bivio di Torre delle Oche.

Prima di arrivare alla Riserva ci sono vari parcheggi. Vi consigliamo di lasciare l'auto nel primo parcheggio che trovate e visitare l'intera riserva a piedi. Un'ottima alternativa per chi vive nella zona è arrivarci in bicicletta oppure portarla con se in auto e girare la riserva a due ruote.

Percorsi nella Riserva delle Salse di Nirano

All'interno della Riserva sono presenti 13 percorsi, alcuni dei quali facilmente percorribili anche dai bambini. Da tutti i percorsi è possibile vedere il fenomeno delle Salse. Lungo i sentieri vi troverete immersi nella natura, su strade sterrate e incontrerete ponticelli in legno da attraversare. Non mancano cartelli esplicativi dove poter leggere informazioni sul luogo, sulla flora e fauna e altri dove vengono segnati i percorsi da seguire. I vostri bambini si sentiranno dei veri esploratori (Edo la prima volta che ha visto le salse ha chiesto se fossero tipo 'sabbie mobili'). L'atmosfera di pace e silenzio che si respira all'interno delle Salse è quasi magica. Non sembra nemmeno di essere a Fiorano, polo industriale insieme a Sassuolo del mondo delle piastrelle.

riserva delle salse di nirano cartello

Di seguito vi ho citato alcuni dei 13 sentieri che potete percorrere in totale autonomia all'interno della Riserva, vi ho citato quelli da noi provati, li trovate tutti e 13 a questo link Salse di Nirano.

Percorso 1 - Giro delle Salse: è il percorso più lungo che attraversa l'intera Riserva e si snoda lungo le salse permettendo di vederle dall'alto e di godere della vista sulle vallate circostanti. Tempo di percorrenza: 120 minuti

Percorso 2 - Sentiero del Riccio: adatto a bambini, disabili e percorribile in passeggino. E' il sentiero che parte dal parcheggio iniziale e costeggia via delle Salse. Si percorre in 30 minuti circa.

Percorso 8 - Sentiero Siti Aperti: da questo sentiero potrete facilmente osservare il "fenomeno del ribollio delle Salse", si sviluppa per circa 150 metri lungo una passerella sopraelevata in legno, all'interno della zona integrale del campo delle salse. Può essere percorso in passeggino, da pedoni e disabili. Tempo di percorrenza: 30 minuti

Percorso 9 - Sentiero della Libellula: abbiamo scoperto questo sentiero pochi giorni fa, da anni veniamo alle Salse ma il sentiero della Libellula è stata una recente e piacevole scoperta. Lasciando il sentiero n.2, imboccando il percorso numero 9 si arriva all'Ecomuseo di Cà Rossa, attraverso una zona umida e in prossimità di habitat di interesse conservazionistico regionale e prioritario. A fianco dell'Ecomuseo è presente un'area attrezzata con tavolo e sedie per fare un picnic. Tempo di percorrenza: 10 minuti

Il percorso del Gheppio è percorribile anche in bicicletta. C'è chi raggiunge la Riserva delle Salse direttamente sulle due ruote e poi prosegue completando il percorso ad anello che circonda la riserva. I sentieri sono tanti e ce ne è per tutti i gusti.

riserva delle salse di nirano meta

All'interno della Riserva Naturale Regionale delle Salse di Nirano esiste un CENTRO VISITE CA' TASSI che si occupa di studi e ricerca sui fenomeni naturali, raccolta e archiviazione e aggiornamento della documentazione tecnico-scientifica sul fenomeno delle "salse". Di più recente costruzione è l'ECOMUSEO CA' ROSSA, inaugurato nel 2010 all’interno di un edificio ottocentesco. Qui sono conservate attraverso fotografie, pannelli, documenti e attrezzi agricoli esposti le tradizioni e gli strumenti utilizzati in questa terra nei decenni passati.

Sono tante le attività collegate alla Riserva di Nirano, visite guidate, trekking, passeggiate in notturna. Le attività proposte sono nella maggior parte adatte anche ai bambini.

Consigli pratici per visitare le Salse di Nirano

Il parcheggio e l'ingresso sono gratuiti. Evitate le giornate estive più calde, ed evitate le ore centrali della giornata. La Riserva è aperta tutto l'anno, per quanto riguarda gli orari di apertura del centro visite e dell'Ecomuseo vi consigliamo di controllare gli orari direttamente sul sito. Indossate un abbigliamento comodo, scarpe comode, un berretto, cospargetevi di antizanzare e crema solare se scegliete di visitare la Riserva durante il periodo estivo.

Vi potrebbe interessare anche la nostra giornata al Lago Scaffaiolo o il nostro trekking sul Monte Cimone. Se siete appassionati di animali vi consigliamo di leggere il nostro articolo su dove vedere animali con bambini tra Modena e Reggio Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social:

© 2020 Metaperquattro C.F. CVNMRA87D46I462Q | Tutti i diritti riservati | Privacy |  Cookies | website by  Luisafassino

closetwitter-squarefacebook-squarepinterest-squareinstagram